Controlli ai sensi del Reg. (UE) n. 1306/2013

Nel 2007 AGEA ha affidato ad Agecontrol le attività di controllo in carico agli Stati membri ai sensi del Reg. (CEE) n. 4045/89, del Consiglio, del 21 dicembre 1989, riguardanti le operazioni che rientravano nel sistema di finanziamento del Fondo Europeo Agricolo di Orientamento e di Garanzia, sezione garanzia (FEAOG-garanzia), oggi FEAGA (Fondo Europeo Agricolo di Garanzia). 

Le verifiche vertono sul controllo della realtà e della regolarità delle operazioni che fanno parte direttamente o indirettamente del FEAGA, sulla base dei documenti commerciali dei beneficiari o debitori, o dei loro rappresentanti (imprese). Per "documenti commerciali" si intende il complesso dei libri, registri, note e documenti giustificativi, la contabilità e le informazioni relative alla produzione e alla qualità e la corrispondenza, relativi all'attività professionale dell'impresa nonché i dati commerciali, in qualsiasi forma, compresi i dati immagazzinati elettronicamente, sempre che questi documenti o dati siano in relazione diretta o indiretta con le suddette operazioni. 

I controlli sono svolti su un campione di imprese, predisposto annualmente da AGEA, selezionate con l’intento di consentire la massima efficacia delle azioni di rilevazione delle eventuali irregolarità. La selezione tiene conto, in particolare, dell'importanza finanziaria delle imprese operanti nei vari settori e di altri fattori di rischio. 

La veridicità dei principali dati oggetto del controllo primario viene ulteriormente vagliata mediante verifiche di approfondimento (c.d. “controlli incrociati”) presso fornitori e/o clienti delle imprese controllate, svolte in numero appropriato in funzione del grado di rischio (mediamente due controlli incrociati per ogni controllo principale) attraverso: 

- raffronti con i documenti commerciali dei fornitori, clienti, vettori o altri terzi; - ove necessario, controlli fisici sulla quantità e sulla natura delle scorte; - raffronti con la contabilità dei flussi finanziari derivanti dalle transazioni effettuate nell'ambito del FEAGA; - verifica dell’esattezza dei documenti in possesso dell'Organismo pagatore, quale prova dell’effettiva    erogazione dell'aiuto al beneficiario. 

In osservanza alle norme di riferimento che dispongono che gli Stati membri assicurino che gli agenti incaricati dei controlli dispongano dei più ampi poteri previsti dall’ordinamento nazionale, nell’espletamento dei compiti di controllo assegnati gli Ispettori Agecontrol operano in veste di Ufficiali di Polizia Giudiziaria. 

Il Reg. (CEE) n. 4045/89 è stato sostituito nel 2008 dal Reg. (CE) n. 485/2008, quest’ultimo a sua volta abrogato e sostituito dal Reg. (UE) n. 1306/2013 (articoli da 79 a 88), del Parlamento Europeo e del Consiglio, del 17 dicembre 2013, che ne ha mantenuto invariato l’impianto dispositivo.


CLIENT BROWSER: (na)
USER_AGENT: CCBot/2.0 (http://commoncrawl.org/faq/)
CLIENT_IP: 54.81.120.254